COME SEGUIAMO LE NOSTRE PAZIENTI A DISTANZA

 

Ci siamo resi conto, ad un certo punto del nostro percorso

che era indispensabile comunicare ai pazienti che la

distanza dal centro Biofertility non deve essere un problema. Il centro vicino casa, spesso prima opzione per tutti, non è spesso la soluzione migliore, perché quello che conta davvero quando si sceglie un centro di PMA è la personalizzazione delle diagnosi e delle terapie che noi riusciamo a garantire ai nostri pazienti, perché riusciamo a seguirli da ogni parte d’Italia con una comunicazione continua e presente da parte di tutta l’equipe.

 

Anche la prima visita si può effettuare a distanza attraverso la telemedicina.

 

L’unica cosa che chiediamo di fare alle nostre pazienti è quella di trovare un centro analisi che gli dia i risultati in giornata e un ginecologo di fiducia dove poter fare le ecografie per i monitoraggi durante la stimolazione.

 

Possiamo senza dubbio affermare che siamo in grado di seguire le pazienti anche a centinaia di chilometri di distanza da Roma.

 

L’unico viaggio che devono effettuare nella capitale è per fare il pick up ovocitario e il transfer embrionario, quindi la loro permanenza a Roma potrà essere di soli due/tre giorni: giorni in cui potranno godere delle bellezze della città eterna.