• Fertily Day, il 7 maggio test gratuiti al Centro Biofertility

    Giornata Nazionale Fertilità, 7 maggio, 2016

    La fertilità è un diritto. Per questo il Centro di Medicina della Riproduzione Biofertility di Roma, offrirà gratuitamente, solo il 7 maggio, i principali test di fertilità per la coppia con consegna immediata dei relativi referti.
    I test, che saranno eseguiti gratuitamente previo appuntamento, sono due: la conta dei follicoli antrali della donna e lo spermiogramma per l’uomo.

    Leggi tutto...

Lui

Nella metà dei casi l’infertilità in una coppia è dovuta a disturbi andrologici, cioè problemi che l’uomo manifesta nei suoi spermatozoi. Le cause sono tante. Il varicocele, ossia una dilatazione come varici delle vene vicino ai testicoli. Infezioni degli organi sessuali compresa la prostata. Più rare sono le cause ormonali e quelle genetiche. A volte ci sono Disfunzioni erettili.

Anche l’inquinamento ambientale può avere un’influenza come pure certe abitudini personali: il fumo, l’esposizione dei testicoli a temperature elevate ma se vogliamo anche l’aumento dell’età nella quale si decide di procreare. Purtroppo in molti casi la ragione dell’infertilità maschile non si trova. Forse è stata un’infezione che è passata, ha fatto i suoi danni ma le tracce sono scomparse.

ESAMI DA FARE

Anzitutto è indispensabile dire che la visita di un andrologo specializzato ed esperto in infertilità può essere decisiva. Nella nostra equipe ce ne sono diversi. L’analisi più importante per capire se c’è un problema di infertilità maschile è lo spermiogramma. Esaminando con esso gli spermatozoi al microscopio capiremo se sono troppo pochi se cioè abbiamo un’oligospermia, se si muovono male ovvero troviamo un’astenospermia, se infine molti di loro hanno una forma anomala, teratospermia. A volte troviamo insieme Oligoastenoteratospermia. E’ un esame che va fatto da esperti che non sempre sono presenti in ogni laboratorio La spermiocoltura è utile se si sospetta un’infezione.

Un test che consigliamo molto per studiare l’interno dello spermatozoo che non sivede con il semplice spermiogramma è quello delle Frammentazioni del DNA. Ecografia testicolare e prostatica( transrettale) , Ecodoppler scrotale, ed Esami ormonali possono essere molto utili per capire le cause maschili di infertilità ed eseguire le terapie idonee.

Tutti questi esami e tanti altri possono essere eseguiti nelle nostre strutture in tempi rapidi senza giri lunghi e costosi.

I NUOVI TEST ANDROLOGIGI PER L’INFERTILITA’ MASCHILE

Valutare l’integrità del DNA negli spermatozoi è utile sia per le cure mediche sia per migliorare i risultati della Fecondazione Assistita.

Superare i limiti dell’ infertilità maschile:

La medicina della riproduzione sta facendo enormi passi in avanti per cercare di risolvere problematiche relative all’infertilità maschile che fino a poco tempo sembravano insormontabili. Esistono a tal proposito diverse tecniche d’avanguardia per diagnosticare difetti “invisibili” degli spermatozoi con il normale spermiogramma e che effettuiamo nei nostri centri, personalizzabili a seconda dei casi. Questi test ci stanno aiutando non poco a migliorare le nostre percentuali di gravidanza sia nei casi più difficili sia in quelli cosidetti di Infertilità inspiegata. Tali tecniche sono: 

-test di frammentazione del Dna spermatico: valuta la presenza di danni  a carico del DNA degli spermatozoi ( la percentuale cellule con DNA molto  frammentato). Tale anomalia genomica si ritrova  frequentemente nei pazienti subfertili  e infertili ed è causa di un mancato attecchimento dell’embrione o maggior percentuale di aborti. Inoltre non è infrequente in caso di infertilità inspiegata.

Opportune terapie possono ridurre la percentuale di spermatozoi con DNA frammentato e, dunque, aiutare il biologo a selezionare lo spermatozoo più sanop da utilizzare nella ICSI

-swelling test: Questo metodo valuta la percentuale di spermatozoi con alterazioni funzionali della membrana cellulare ed è stato osservato che questa caratteristica della membrana è in correlazione con il grado di integrità del DNA che a sua volta,come visto precedentemente, è un dato importante per avere una gravidanza normale . Anche questo  test rappresenta un valido strumento di selezione degli spermatozoi per la ICSI.

-sperm slow test: E’ un test volto ad analizzare la maturazione degli spermatozoi. Gli spermatozoi maturi sono quelli che presentano un minor numero di danni al proprio Dna.

La combinazione di queste tre tecniche ( o l’uso di uno di loro ) rappresenta un valido strumento per valutare la fertilità maschile anche quando lo spermiogramma sembra normale come nell’infertilità inspiegata. Inoltre consente di selezione gli spermatozoi migliori per l’ICSI. In questo modo è, cioè, possibile scegliere spermatozoi migliori non solo guardando alle caratteristiche morfologiche o del movimento , ma valutando all’interno stesso delle cellule l’integrità del Dna , elemento fondamentale per fecondare un ovocita che dia luogo ad un embrione valido per  una gravidanza normale.