• Infezioni

     

    Le infezioni in caso di infertilià sono abbastanza frequenti. Vari sono i tipi di germi coinvolti (batteri, virus, protozoi ) e colpiscono sia l’apparato riproduttivo maschile che quello femminile, talvolta entrambi nella coppia. Spesso alcuni di questi germi si trasmettono sessualmente e l'infiammazione coinvolge la prostata o le vescichette seminali, la cervice o la vagina senza che il paziente se ne accorga ( Clamidia, Micoplasma). Talvolta queste infezioni sono presentii da tanto tempo e difficili da diagnosticare ed eliminare. In alcuni casi ci sono infezioni apparentemente senza germi ( prostatiti abatteriche).

    La nostra strategia è quella di ricercare le infezioni al più presto specialmente prima di eseguire manovre anche minimamente invasive come l’isteroscopia o l’isterosonosalpingografia. Vogliamo accelerare i tempi dell’esecuzione e delle risposte per incastonare questo esame nel piano della diagnosi e delle terapie  senza ritardare troppo ed inutilmente queste fasi.

    Cerchiamo anche le condizioni che possono favorire l’insorgere delle infezioni come stress, cattiva alimentazione, riduzione delle difese immunitarie perché non dobbiamo pensare che gli antibiotici da soli risolvano ogni situazione infettiva. A volte è necessaria molta pazienza per sconfiggere le infezioni ma mentre si fa questo ci adoperiamo per migliorare altre cose che non vanno secondo un piano che la nostra equipe intravede nell’interesse supremo della coppia

La Spermiocoltura

spermatozoo 12

La Spermiocoltura è lo studio del liquido seminale che consiste nell'analizzare la possibile presenza di batteri o altri microrganismi patogeni all'interno del liquido seminale (Escherichia Choli, Enterococchi, Proteus, Miceti, Trichomonas, Klebsiella, Gonococchi etc.). Clamidia e Micoplasma vanno ricercati a parte e non rientrano nei germi valutati con la spermiocoltura.

Le piccole quantità di liquido seminale vengono poste su terreni di coltura specifici e incubati. Se sono presenti batteri o altri microrganismi patogeni, questi si svilupperanno in colonie sul terreno di coltura. Quindi, si procederà ad eseguire un antibiogramma (ABG) che consiste nel testare il batterio isolato con vari antibiotici per individuare l'antibiotico più indicato per combattere quella specifica infezione. Occorre aspettare almeno 5 giorni per i risultati.

La Spermiocoltura può essere richiesta quando il paziente lamenta dolore e/o bruciore alla zona perineale, al pene o ai testicoli, possibili sintomi di infezione delle vie genitali maschili (prostata, veschichette seminali, epididimo e uretra, sebbene l'esame specifico per quest'ultimo sia il tampone uretrale)  o in caso di infertilità, soprattutto se esiste uno Spermiogramma alterato.

Le istruzioni per una corretta esecuzione di una Spermiocoltura sono identiche a quelle di prelievo del liquido seminale per lo Spermiogramma con la differenza del tempo di consegna, che non deve essere tassativo.