• L'ormone antimulleriano - Anti-Müllerian Hormone, AMH

    ovocita 1
    L’AMH viene misurato sul siero (prelievo di sangue) e è stato proposto come test di riserva ovarica. A differenza di altri test di riserva ovarica, come l’FSH e l’estradiolo...
    Nelle tecniche di riproduzione assistita, il valore dell’AMH può predire il tasso...

    Nella donna, i livelli di AMH sono indosabili in menopausa e dopo asportazione delle ovaie, e quasi indosabili alla nascita. Crescono dopo la pubertà, quindi si stabilizzano in età adulta, poi iniziano a decrescere in funzione della riduzione della riserva ovarica. Ciò dimostra che l’AMH derivi dall’ovaio.

    Ha quindi un ruolo nella follicologenesi (controlla lo sviluppo dei follicoli nelle ovaie, in cui si formano gli ovociti) e la sua misurazione è utile nel determinare alcune condizioni come la sindrome dell'ovaio policistico e in alcuni casi della menopausa precoce.

    Nelle tecniche di riproduzione assistita, il valore dell’AMH può predire il tasso di fecondazione.

    Secondo la ricercatrice iraniana, Fahimeh Ramezani Tehrani, dell'Università Shahid Beheshti di Teheran, dal sangue è possibile capire con estrema precisione l'età riproduttiva della donna, con un margine medio di errore di 4 mesi.

    Prelevando i campioni di sangue da 266 donne, di età compresa tra i 20 e i 49 anni, arruolate per il “Teheran Lipid and Glucose Study”, la Tehrani e il suo team sono riusciti a misurare le concentrazioni dell'ormone antimulleriano (AMH). I ricercatori hanno prelevato altri due campioni di sangue ogni tre anni, raccogliendo informazioni anche su aspetti socio-economici delle donne prese in considerazione.

    “Abbiamo elaborato un modello statistico per prevedere l'età della menopausa con un'unica misurazione della concentrazione dell'ormone antimulleriano nel sangue”, spiega la Tehrani. “Utilizzando questo modello, abbiamo stimato l'età media in cui le donne andranno in menopausa, basandoci sui diversi livelli di concentrazione dell'ormone”.

    Per la ricercatrice iraniana, “i risultati ottenuti nello studio indicano che l'ormone antimulleriano è in grado di descrivere lo stato riproduttivo di una donna in modo più realistico dell'età anagrafica in sé”. Per ora, però, trattandosi di uno studio su un campione limitato, sono necessari ulteriori studi per confermare una teoria che potrebbe cambiare il modo di pianificare la propria maternità.

Chi siamo


 

Il Centro Studi Infertilità Genesis ed il Centro BIOFERTILITY di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) da oltre 15 anni aiutano uomini e donne ad esaudire il loro desiderio più grande: avere un bambino. La personalizzazione delle terapie pensiamo sia uno degli elementi più importanti per avere il massimo successo nella PMA ed in tutte le terapie eseguite. Personalizzare significa  adattare tutto quello che si fa alla coppia che si sta trattando in quel momento.

Dagli esami che si devono fare, al piano di terapie che  si decide di attuare fino alla sua esecuzione  che può anche variare momento per momento specialmente durante la stimolazione ovarica. Questo deve valere sia per la donna che per l’uomo ( il quale non va affatto trascurato ). Personalizzazione per noi significa anche instaurare una relazione personale precisa tra l’equipe e i nostri pazienti.

 Per ottenere tutto questo il nostro piano di personalizzazione prevede ad esempio:

  • Migliorare al massimo gli spermatozoi perché anche con la ICSI è fondamentale inserire nell’ovocita i migliori spermatozoi
  • Accertare esattamente la riserva ovarica in modo da scegliere il protocollo di stimolazione più adatto
  • Non trascurare nessun altro elemento della salute della donna che pure potrebbe influire nei trattamenti.
  • Il monitoraggio della stimolazione deve essere accurato, spesso quotidiano e se necessario anche nei giorni di festa per le corrette decisioni nelle terapie ( evitare ad esempio che gli ovociti siano immaturi o troppo maturi e che  l’endometrio sia inadatto o poco recettivo). Pensiamo che un paziente, in corso di trattamento, debba sempre poter comunicare con  un professionista del nostro Centro. Reperibilità significa poter parlare quando necessario con il Prof. Manna responsabile del Centro.

Sin dall’inizio abbiamo scelto di praticare dei costi sostenibili per la maggior parte possibile delle coppie specialmente in un periodo difficile come questo. Infatti la ICSI costa circa 4000 euro presso i nostri centri. Pensiamo che sia doveroso e possibile praticare questa scelta mantenendo al massimo la qualità e la personalizzazione delle terapie. Spesso, infatti,  è necessario ripetere il trattamento con un aggravio complessivo del costo globale. Per coppie con particolari difficoltà economiche abbiamo accettato una convenzione con l’Associazione di volontariato Fertilità Onlus.

ANALISI PRE-PMA IN SEDE

Anche l’aspetto delle analisi viene curato in modo particolare agevolando le coppie ad eseguirle in tempi brevi (tutte generalmente entro 15 giorni dal prelievo), in sede senza giri lunghi e faticosi, in orari comodi (anche nel pomeriggio presso la nostra sede) ed a costi convenienti. Eseguiamo tutti i tipi di analisi anche i più complessi

FACILITA’ DI PERCORSO

Oggi è difficile conciliare gli impegni di lavoro e i monitoraggi della stimolazione. Potete svolgerli a Roma in due nostre sedi anche nel pomeriggio. Una al centro della città non lontano dalla stazione Termini (Via Velletri, 7) ed un altra in zona Eur Spinaceto (Viale Eroi di Rodi, 214). La segreteria saprà trovarvi l’orario più comodo per le vostre esigenze. Per chi proviene da un'altra città d’Italia è possibile fare il monitoraggio presso sedi collegate (come Milano e  Cosenza) che usano i nostri stessi criteri di qualità. In questo modo è possibile arrivare a Roma il giorno prima del Pick-Up. Hotel particolarmente convenienti vi saranno segnalati dalla nostra segreteria.

Raccontaci il problema Ti aiutiamo a risolverlo