• Teratospermia - l’alterazione della forma degli spermatozoi

    spermatozoi
    Affinché uno spermatozoo possa essere considerato normale è necessario che siano normali sul piano morfologico la testa, il collo, il tratto intermedio e la coda dello spermatozoo. L’alterazione della forma degli spermatozoi si definisce teratospermia, condizione stabilita dalla presenza di meno del 30% di spermatozoi morfologicamente normali (valore di riferimento WHO per la normalità : forme atipiche ≤ 70% (distinte in atipie della testa, del collo e della coda) e forme tipiche ≥ 30%).

    La presenza di forme anomale (spermatozoi con doppia testa, senza coda ecc.) non deve superare quindi il 70% del totale e una quota troppo elevata di queste può compromettere la fertilità. Molteplici cause possono portare ad una teratospermia, come processi infiammatori ed infezioni dell’apparato genitale maschile e il varicocele, condizioni queste meritevoli di indagini più approfondite (ecografie ed indagini colturali per la ricerca di infezioni). Anche una non corretta raccolta del liquido seminale può essere responsabile del riscontro di un’alta percentuale di forme atipiche nel liquido. E’ opportuno in ogni caso consultare uno specialista che valuti le possibili cause di queste alterazioni.

Cure per Endometriosi

CURE PER ENDOMETRIOSI

La terapia medica, da sola o associata alla chirurgia, rappresenta un'importante opzione terapeutica per le donne affette da endometriosi che cercano un figlio . Poi le tecniche di Fecondazione assistita hanno aggiunto possibilità straordinarie al desiderio di maternità.

Il trattamento dell’endometriosi che si avvale di tutte questi strumenti lo  personalizziamo il più possibile proprio perché non c’è mai un solo tipo di endometriosi.

A volte la donna  si chiede : Chirurgia o fecondazione assistita? Prima una o l’altra? Ecco, la nostra scelta è legata proprio alla situazione particolare che vediamo. Anche l’uso degli ormoni può essere fatto con sicurezza scegliendo il protocollo adatto a ciascuna donna. Usiamo anche integratori, vitamine e altri prodotti non ormonali

Poiché l’endometriosi può ridurre la riserva ovarica la nostra equipe si occupa anzitutto di proteggerla  con un programma adatto.

L’endometriosi a volte rende difficile il prelievo ovocitario se si deve eseguire una fecondazione in vitro. Eseguiamo in precedenza  uno  studio specifico  ed una  preparazione personalizzata in modo che al prelievo ovocitario otteniamo il massimo numero possibile di ovociti.